IL SOLO ANTIVIRUS NON BASTA PIU'

Sicurezza Informatica

VOGLIAMO CONTINUARE A PROTEGGERTI

Un tempo la minaccia più grande per i tuoi computer e i tuoi dati era un virus.

La sicurezza informatica è costituita dalle precauzioni adottate per difendersi dai crimini che coinvolgono Internet, in particolare dall’accesso non autorizzato ai sistemi informatici ed ai dati, tra cui il monitoraggio del Dark Web , la formazione e la sensibilizzazione alla sicurezza contro le e-mail di phishing , la gestione delle password e l’autenticazione a più fattori .

Il software antivirus da solo NON BASTA più. Anche se è comunque necessario utilizzare un software antivirus e antimalware, ecco i motivi per cui da solo non proteggerà i tuoi dati.

1 Il phishing è oggi la minaccia più grande.

Il phishing è un falso messaggio di posta elettronica o di social media che sembra provenire da un’azienda (spesso una banca) o da qualcuno che conosci e che contiene un collegamento dannoso. Il phishing viene spesso utilizzato per raccogliere nomi di accesso e password o numeri di carte di credito. Una truffa recentemente popolare è un’e-mail che ti dice che hai ordinato qualcosa che non hai ordinato. Quando fai clic sul collegamento per annullare l’ordine, i truffatori raccoglieranno i tuoi dati. Il software antivirus non può fare nulla per impedirti di subire attacchi di phishing. I filtri antispam terranno lontane alcune, ma non tutte,  e-mail di phishing. La migliore difesa è non fare mai clic sui collegamenti contenuti nei messaggi di posta elettronica non richiesti, anche se provengono da un’azienda con cui normalmente si hanno contatti. Elimina le e-mail non lette quando possibile poiché alcune hanno strumenti che informano il truffatore se hai letto il messaggio, il che gli dice che ha un indirizzo e-mail legittimo che può riprovare o vendere ad altri.

Possiamo offrire anche a Te lo stesso stack a molto meno di quanto credi! Non è necessario investire migliaia di euro per stare al sicuro.

2 Gli exploit basati sui browser rappresentano un’altra minaccia enorme e crescente.

Questi spesso assumono la forma di collegamenti dannosi, siti Web clonati o componenti aggiuntivi dannosi. I componenti aggiuntivi  possono compromettere la sicurezza e quelli mal codificati possono essere quasi altrettanto dannosi. Se effettui molte ricerche online, potrebbe valere la pena installare uno strumento di controllo dei collegamenti. Assicurati che il tuo browser venga aggiornato regolarmente, preferibilmente automaticamente, in modo da ottenere tutte le patch di sicurezza. I siti web clonati sono un altro problema. Assicurati sempre di essere sul sito web che pensi di essere prima di inserire i tuoi dati di accesso o informazioni personali. Controlla l’URL per eventuali errori di battitura (i truffatori a volte eseguono “typosquat” acquistando un nome di dominio di un carattere da un sito popolare e configurando un clone). I siti di prenotazione alberghiera sono particolarmente clonati.

3 In azienda esistono sempre più dispositivi connessi non controllati e gestiti

L’Internet delle cose (IoT) comporta rischi reali per ogni azienda. Quanti più dispositivi connessi ad Internet, tanto più vulnerabile sarà ai tentativi di hacking che possono diffondersi tramite apparati che non vengono gestiti o manutenzionati quotidianamente dal punto di vista informatico.

 

Esistono diverse altre minacce ( vulnerabilità zero day non riconosciute ecc ), ma abbiamo anche modo di fermarle! Come?

 

Con:

1. La formazione agli utenti

un utente consapevole ed informato evita di aprire link, dare la propria password, ecc, il PRIMO VERO GRANDE BALUARDO DI DIFESA è la formazione

2. Dotarsi di un sistema EDR

l software antivirus è un aspetto importante della sicurezza della tua azienda, ma il suo approccio reattivo alla protezione degli endpoint non vale più al giorno d’oggi. La protezione dei dispositivi endpoint come PC, laptop e dispositivi mobili richiede tecnologia e supporto più avanzati di quelli che il solo software AV può fornire. Il software di rilevamento e risposta degli endpoint (EDR) rappresenta  passo evolutivo per la protezione dei dispositivi e sfrutta l’analisi intelligente e l’apprendimento automatico per rilevare anomalie degli endpoint che potrebbero indicare una violazione. Ad esempio, oltre alla scansione del codice software, la tecnologia EDR cercherà in modo proattivo comportamenti insoliti o imprevisti da parte delle applicazioni che potrebbero indicare intenti dannosi e li contrassegnerà per ulteriori indagini. Questo approccio proattivo può portare al rilevamento tempestivo di minacce nuove e modificate poiché non si basa esclusivamente sull’aggiornamento di un database centrale. Colmerà inoltre le lacune nella sicurezza informatica lasciate dai programmi antivirus poiché il rilevamento delle minacce tramite machine learning di EDR è in grado di identificare le violazioni dei dispositivi indipendentemente dalla loro origine, come i metodi che non utilizzano file o applicazioni infette per ottenere accesso non autorizzato.

3. Dotarsi di un sistema di autenticazione a doppio fattore ( app, SMS.. ) per fornire un ulteriore livello di sicurezza oltre a nomi utente e password.

4. Effettuare periodici Vulnerability Asssesment, per capire dove stiano le vulnerabilità ed i potenziali punti di ingresso di criminali informatici

  • Crittografia per proteggere i dati sensibili sia in transito che a riposo.
  • Aggiornamenti software e patch regolari per risolvere vulnerabilità e problemi di sicurezza.
  • Segmentazione della rete e controlli di accesso per limitare l’accesso a dati e sistemi sensibili.
  • Misure di sicurezza cloud per proteggere i dati e le applicazioni archiviati nel cloud.

Se credi che la tua struttura non abbia queste caratteristiche e forme di difesa…contattaci prima che sia tardi! 

 

Hai bisogno di di saperne di più? Contattaci!

4 + 9 =

Sede

Via Bongiovanni 36/C
44122 FERRARA

Orari

L-V: 9-13 14-18
S: reperibilità telefonica 09-13

Chiamaci

0532 1916101