Momo Galindo

Dalla Blue Whale ad un nuovo pericolo social

La Blue Whale Challenge è tornata con una nuova veste. Oggi si chiama Jonathan Galindo e agisce tramite i social, in particolare Twitter, Instagram e TikTok.

Già 2 e anni fa diversi giovani sono stati spinti da degli sconosciuti a compiere diverse sfide. Le sfide, sia nella Momo challenge, che nella Blue Whale challenge passavano da piccole cose a incarichi pericolosi come l’automutilazione ed il suicidio. Per quanto riguarda la sfida di Momo vi furono una decina di decessi di giovani, incluso un ragazzo di 13 anni nel Lussemburgo. Invece, la Blue Whale Challenge ha fatto decisamente più danni, si è parlato di circa 130 morti solo in Russia.

Abbiamo come personaggio di questa nuova challenge uno strano volto, truccato per somigliare ad un cane. Che si rivolge ai giovani tramite un messaggio privato, in cui chiede se “vogliono giocare”. I giovani sono costretti, per giocare, a svolgere quindi tutti gli incarichi che Jonathan gli propina (come nei curatori della Blue Whale). Come ultima missione, così come in tutte queste challenge, c’è il suicidio.

 

Social utilizzati da Jonathan Galindo

Differentemente dalle challenge elencate precedentemente (Momo e Blue Whale), la challenge di Jonathan Galindo si svolge principalmente tramite Twitter, Instagram e TikTok. Infatti, in questi social, sono già emersi decine e decine di profili con il nome di “Jonathan Galindo” come nickname, e con la stessa identica immagine di profilo. Si consiglia quindi, di ignorare richieste da parte di questi profili.

 

 

Chiedi un Preventivo

9 + 4 =

Sede

Via Bongiovanni 36/C
44122 FERRARA

Orari

L-V: 9-13 14-18
S: reperibilità telefonica 09-13

Chiamaci

0532 1916101